scritte

Rappresentante dell'Ambasciata Russa in Alta Pusteria

 

Rappresentante dell’Ambasciata della Federazione Russa in Italia ospite nell’idilliaca Alta Pusteria

L’Alta Pusteria incorniciata dalle imponenti Dolomiti è considerata un piccolo gioiello per gli amanti degli sport invernali.

Sviluppo dei rapporti bilaterali italo-russi, aumento del flusso dei turisti russi in questa bellissima zona geografica e altri temi d’interesse comune sono stati al centro della discussione del presidente del Consorzio Turistico Alta Pusteria Alfred Prenn, responsabile Marketing&Sales del Dolomiti di Sesto SpA Roland Innerkofler con il consigliere dell’Ambasciata della Federazione Russa in Italia e capo dell’UfficioK1600 2013 01 25 Hotel Adler Prenn Patronov Patronova Bordato Kiem Consolare a Roma Sergey Patronov con accanto il Console Onorario della Russia a Bolzano Bernhard Kiem, il commissario sportivo del Consolato Willy Marinoni e l’incaricato del Consolato per il Trentino Ennio Bordato.

La parte italiana ha informato sull’aumento del numero degli impianti sportivi in Alta Pusteria e come conseguenza la possibilità di ricevere più turisti anche dalla Russia in Alto Adige.

Il diplomatico dell’Ambasciata Russa ha aprezzato molto le piste da sci del consorzio sciistico Dolomiti di Sesto, splendidamente preparate e ricoperte di neve fresca delle ultime nevicate. Gli impianti di risalita con fine novembre hanno aperto richiamando sia gli esperti che gli sciatori della domenica sulle piste della Croda Rossa, Monte Elmo, Baranci e Co.

Sergey Patronov ha visitato anche la mostra fotografica di Sotschi a Brunico - dove verranno disputati i prossimi Giochi Olimpici invernali 2014 – dove la città e la regione di Soschi si presentano in Val Pusteria.

UA-51108167-1